Esistono imprese per le quali il lavoro
significa perseguire un sogno...
...costruendo il futuro

Caricatori e Scaricatori nave

SAMMI progetta e realizza caricatori e scaricatori nave in accordo alle specifiche esigenze dei suoi Clienti, con strutture mobili atte a ridurre i tempi delle operazioni di trasporto e che permettano di distribuire in modo uniforme in tutta l’area destinata allo stivaggio del materiale, massimizzando il carico e riducendo l’emissione di polveri nell’ambiente circostante.

Nella figura sotto è raffigurato un caricatore installato a bordo nave per lo scarico di sale e carbone. Il caricatore è lungo 36 metri, ha una capacità di 1200 t/h, è in grado di ruotare intorno al proprio asse per una corretta distribuzione del materiale e può inclinarsi tra +17° e -5° al fine di variare la propria altezza di scarico. Il convogliatore di scarico, viene solitamente realizzato con un sistema automatico elettrico o idraulico di movimentazione al fine di poter direzionare la caduta del materiale all’interno della stiva della nave. Su richiesta specifica SAMMI è in grado di progettare e realizzare caricatori navali speciali atti a risolvere ed a soddisfare le esigenze del singolo progetto, come nel caso del caricatore navale raffigurato nelle immagini sotto.

Questo caricatore fa parte di un sistema complesso interamente progettato e realizzato dalla SAMMI, la cui peculiarità è quella di essere il primo impianto nel mondo idoneo per operazioni di trasbordo in off-shore di zolfo alla rinfusa con nastri trasportatori. Questa macchina è la prima nel suo genere a poter compiere movimenti e prestazioni che consentono di caricare ogni tipo di nave (da piccole navi gruate fino a Panamax) con importanti riduzioni dei tempi di trasbordo e nel rispetto delle normative ambientali.

Il sistema è progettato per una portata di 750 t/h di zolfo, ma in grado di trasportare anche carbone e iron ore nei diversi pesi specifici, utilizzando gli inverter negli estrattori. Il caricatore shiploader ha la caratteristiche di poter ruotare intorno al proprio asse di 270° ed in verticale tra 0° e 50°, inoltre è di tipo telescopico con un la possibilità di estendere la sua lunghezza di ulteriori 30 metri. La caratteristica della brandeggiabilità dello shiploader consente di scavalcare le gru tra una stiva e l’altra delle navi gruate permettendone il caricamento.

Particolare attenzione è stata posta alla sicurezza ambientale riducendo la formazione di polveri di zolfo altamente esplosive, mediante l’installazione di uno chute retrattile posto allo scarico dello Shiploader. L'impianto e i suoi componenti sono adatti per operare in condizioni pericolose in conformità con la classificazione Atex prevista per questo tipo di applicazione.